MTHFR FARMACI DA NON PRENDERE

19.01.2023

Abbiamo visto nel post dedicato all' MTHFR che puoi rileggere QUI  quanto sia importante portare l'attenzione al gruppo delle vitamine del gruppo B, soprattutto la B12  e la B9 (acido folico). 

Queste due vitamine sono importantissime per l'organismo per le loro molteplici funzioni. In particolare, queste due sostanze sono coinvolte nel metabolismo degli acidi grassi, degli amminoacidi (i "mattoni" che compongono le proteine) e degli acidi nucleici (per esempio il DNA) e sono fondamentali per la funzionalità dei globuli rossi e il funzionamento del sistema nervoso.  

Nonostante spesso folati e acido folico siano identificati con lo stesso nome, è importante fare una distinzione: i folati alimentari sono composti presenti negli alimenti, mentre l'acido folico è la molecola di sintesi presente negli integratori vitaminici.

Per chi ha mutazione genetica mthfr è importante essere consapevoli che alcuni farmaci vanno ad inibilre l'assimilazione delle vitamine sopra citate. Per questo faccio questo articolo così che possiamo avere la possibilità di sceglierne altri con principi attivi diversi. 

FARMACI E SOSTANZE DA EVITARE IN CASO DI MTHFR

  • ANTIACIDI, 
  • COLESTIRAMINA (USATA PER IPERCOLESTEROLEMIA*), 
  • OSSIDO NITRICO, 
  • METOTREXATO, 
  • NIACINA AD ALTE DOSI, 
  • TEOFILLINA, 
  • CICLOSPORINA A, 
  • METFORMINA, 
  • PILLOLA CONTRACCETTIVA, 
  • ETANOLO, 
  • SULFASALAZINA.

Ma vediamone uno ad uno così da portare più chiarezza:

ANTIACIDI usati con grande superficialità da molteplici persone, consigliati anche in gravidanza che possono diventare pericolosi anche per il feto visto che abbassano i livelli di acido folico, necessario per la formazione neuronale del bambino. Ve ne metto alcuni tanto per riconoscerli:

  • Eugastrol Reflusso 7 Compresse Da 20 mg. ...
  • Sodio bicarbonato Sella 50 Compresse 500mg. ...
  • Sodio bicarbonato Nova Argentia 50 Compresse 500mg. ...
  • Maalox Reflusso 7 Compresse 20mg. ...
  • Sedipanto 14 Compresse gastroresistenti 20mg. ...
  • Sodio bicarbonato Zeta 20 Compresse 500mg. ...
  • Eugastrol Reflusso 14 Compresse 20mg.

Altre voci QUI

COLESTIRAMINA: Molto probabilmente il vostro medico se dagli esami del sangue risulta IPERCOLESTEROLOMIA  oltre a consigliarvi di cambiare alimentazione e fare attività fisica, vi suggerirà di assumere STAMINE per abbassare il colesterolo. In presenza della mutazione tali stamine abbasseranno il colesterolo, ma aumenteranno i livelli di omocisteina, esponendovi ad un rischio enormemente maggiore di avere problemi cardiovascolari. Pertanto, se avete il colesterolo alto, vi suggerisco di controllare sempre anche i livelli di omocisteina nel sangue. 

OSSIDO NITRICO: Il Nitroxx/ Nitrocs sono integratori alimentari molto utile nella risoluzione di una serie di patologie tra cui i problemi di pressione e la disfunzione erettile, Ma non è adatto a chi ha mutazione mthfr

METOTREXATO: è un farmaco utilizzato per trattare alcuni tipi di tumore al seno, della pelle, della testa e del collo o del polmone. Trova inoltre impiego nel trattamento di forme gravi di psoriasi e dell'artrite reumatoide.
In genere viene utilizzato quando altri farmaci non hanno permesso di ottenere i risultati sperati.

NIACINA AD ALTE DOSI: La vitamina B3, o niacina ha un ruolo fondamentale in relazione al funzionamento del sistema nervoso. È chiamata anche vitamina PP (pellagra preventive factor) per il suo ruolo anti-pellagra, malattia in passato molto diffusa.

TEOFILLINA è il principio attivo del tè, in particolare del tè verde. Chi ha mutazione del MTHFR non dovrebbe consumare tè, o farne un consumo molto oculato e attento.

CICLOSPORINA è un principio attivo dotato di azione immunosoppressiva e antinfiammatoria.


METFORMINA è usata in caso di insulino resistenza e sindrome metabolica con insulino sensibilità; spesso sono condizioni che si accompagnano ad autoimmunità: se il vostro medico vi prescrive la metformina e soffrite di una patologia autoimmune, verificate prima di non avere la mutazione.


PILLOLA CONTRACCETTIVA data più per scopo "terapeutico" (endometriosi, cisti ovariche, polipi amenorrea, PCOS) che non per uso contraccettivo.

ETANOLO lo si trova nelle bevande alcoliche, come birra, vini, amari, liquori, distillati e aperitivi in diverse concentrazioni. Non basta non bere vino e alcolici, bisogna anche stare attenti a quello che si mangia. In molti alimenti infatti ci sono dosi, anche piccole di alcol etilico. Nei panini al latte, nei toast e nei pani venduti già affettati come nelle merendine e in alcuni dolci confezionati e alcuni dolci di pasticceria dove viene aggiunto l'alcol. Ha fino all'1,2% di alcol anche la birra analcolica perché come quella alcoli nasce da una fermentazione. Di solito però la quantità è minima, attorno allo 0,5%.

Quindi cari amici, fate attenzione e se ancora non sai di avere la mutazione genetica MTHFR clicca sul bottone qui sotto ed acquista. 

Abbiamo visto nel post dedicato all' MTHFR che puoi rileggere QUI quanto sia importante portare l'attenzione al gruppo delle vitamine del gruppo B, soprattutto la B12 e la B9 (acido folico).

La mutazione MTHFR mi riguarda personalmente e da anni seguo le persone mutate. Il mio lavoro è rivolto a tutti coloro che hanno necessità di disintossicare ed integrare in un certo modo, ecco perché la ricerca, per quanto mi riguarda, non finisce mai ed ecco che sono qui a comunicarvi che finalmente ho trovato l'azienda che fa per me...

Un miliardo di persone in tutto il mondo soffre di carenza di vitamina D, e la maggior parte di noi nemmeno lo sa. Il nostro stile di vita, il luogo in cui viviamo e perfino il colore della nostra pelle giocano un ruolo fondamentale per la capacità del nostro corpo di produrre e assorbire la vitamina D e, proprio...

Gli Omega-3 sono stati pubblicizzati come un miracolo per la salute degli adulti. Essendo un genitore, li prendo per assicurarmi di essere in salute per i miei figli. Ma quali sono i benefici degli integratori di Omega-3 per bambini?

Chi ha la mutazione MTHFR ha un enzima MTHFR difettoso e produce meno metilfolato rispetto a chi non ha la mutazione. Con una metilazione più bassa si è più vulnerabile alle tossine e si ha maggiori rischi di contrarre alcuni tipi di malattie.