COSA FARE IN CASO DI PROBLEMI ALLA TIROIDE

11.06.2024

Nello scorso articolo abbiamo visto quali sono le cause dell'iper e ipo tiroidismo da un punto di vista psicosomatico.

L'ipertiroidismo è caratterizzato da una situazione in cui la ghiandola tiroidea è iperattiva e produce in modo eccessivo gli ormoni tiroidei. Questi ormoni sono fondamentali per la regolazione del nostro metabolismo ed influiscono su tutto, dalla frequenza cardiaca alla velocità con cui bruciamo le calorie,

Mentre l'ipertiroidismo velocizza tutte le funzioni dell'organismo, l'ipotiroidismo al contrario le rallenta.

La ghiandola tiroidea viene chiamata il direttore d'orchestra. Immaginate se il maestro ad un certo punto inizi ad accelerare il ritmo in modo incontrollabile, l'armonia viene interrotta portando ad una cascata di sintomi che possono influenzare praticamente ogni aspetto della tua vita.

La consapevolezza dei sintomi è il punto da cui iniziare. Prendi un quaderno e comincia documentando ogni cambiamento che noti nel tuo comportamento. Hai notato di soffrire più di ansia, di essere meno tollerante e di ritrovarti più arrabbiato del solito?

Stai dormento con più difficoltà o hai notato dei cambiamenti del ciclo mestruale?

Controlla la frequenza cardiaca a riposo Tieni d'occhio i cambiamenti di peso senza aver fatto alterazioni della dieta, i cambiamenti di umore e di energia.

Rivolgiti ad un esperto in endocrinologia per confermare il funzionamento della tiroide e la sua condizione.

Motivi per cui può sorgere un ipertiroidismo:

  • La malattia autoimmune di Graves Basedow
  • Presenza di noduli tiroidei
  • Infiammazioni della tiroide

Motivi per cui può sorgere un ipotiroidismo:

  • Ipofunzionalità della tiroide (ipotiroidismo primitivo)
  • Ridotta stimolazione della tiroide da parte dell'ipofisi, anche a seguito di un malfunzionamento dell'ipotalamo. (ipotiroidismo secondario)
  • Tiroidite di Hashimoto

Un ruolo molto importante lo gioca la genetica, ma anche i fattori ambientali e le scelte di vita possono influenzare il rischio. Quindi ti consiglio di valutare in entrambi i casi questi quattro punti:

  • Analizzare la storia familiari in relazione a problemi alla tiroide
  • Valutare in modo approfondito l'ambiente quotidiano in cui passi molto tempo, come il posto di lavoro o la tua casa
  • Valutare la tua dieta cercando di scegliere un alimentazione semplice e sana
  • Vedere possibili fonti di interferenti endocrine come prodotti chimici e prodotti per la pulizia della casa, prodotti per la cura personale e alimenti trasformati

Nella cura allopatica l'ipertiroidismo viene trattato con un solo farmaco: il tapazole e nell'ipotiroidismo l'Eutirox, ma se si è molto consapevoli e teniamo sotto controllo ogni sintomo fisico e psichico come descritto sopra è possibile valutare insieme ad un buon operatore una soluzione olistica, senza abbandonare, soprattutto in un primo momento il farmaco.

Fortunatamente la ricerca scientifiche migliora anno dopo anno, ma è possibile trovare professionisti olistici esperti che ti affiancano lungo un percorso di un vero e proprio cambiamento nello stile di vita lasciando andare lo stress e dicendo sì ad una vita più tranquilla e più sana.

I passi importanti da fare

  • Valutare in modo approfondito l'alimentazione, che grazie al test di 600 intolleranza alimentare si scoprono gli alimenti adatti a te in questo preciso momento; partendo da una consapevolezza di base fondamentale: zuccheri, edulcoranti, dolcificanti e l'eccesso di farinacei, e frutta non vanno bene. La tiroide vuole che si sostituisca la frutta con la verdura e gli amidi ed i farinacei con le proteine.
  • Intraprendere un percorso di depurazione per eliminare l'eccesso di tossine e ridurre al massimo l'esposizione alle tossine ambientali come metalli pesanti;
  • Integrando con nutraceutica di supporto alla malattia della tiroide come lo zinco, il selenio gli omega 3 ed il calcio in caso di ipertiroidismo e potassio in caso di ipotiroidismo.
  • Valutare la funzionalità del gene MTHFR che permette la buona assimilazione delle vitamine del gruppo B che sono coinvolte nella
  • Lo yoga, la meditazione, il tai qi o il pilates e tante altre pratiche di respirazione aiutano a bilanciale la risposta del corpo allo stress e supportano il benessere generale

Il percorso" Metadepurazione Dal Corpo all'Anima" ha permesso a tante persone di rientrare in equilibrio, di ridurre noduli e di smettere insieme al proprio medico di fiducia la terapia allopatica.

L'approccio olistico comprende una serie di azioni fondamentali per riattivare in modo naturale un processo di auto-guarigione.

Prova ad affrontare tutto questo non solo per "combattere contro la malattia" ma come un'opportunità per una profonda crescita personale. 

Valentina Parissi la Naturopata

Chiariamo subito la differenza tra allergie e intolleranze alimentari perché causano all'uomo due reazioni ben distinte.

I problemi alla tiroide stanno aumentando in modo vertiginoso e, se mentre prima colpiva soprattutto le donne dai 40 ai 60 anni, oggi anche se in modo minore tocca anche gli uomini toccando percentuali totali che rasentano il 10% di tutta la popolazione, collocandosi come malattia al secondo posto dopo il diabete.