I 4 PASSI DELLA SALUTE

1-L'IDRATAZIONE

Perché è importante bere acqua?

Lo stato di salute di una persona è influenzato da una moltitudine di fattori.Uno dei più determinanti è costituito dalle abitudini alimentari per quanto concerne i liquidi.

Alcuni bevono acqua, altri no, ma scegliere di sostituire l'acqua di cui abbiamo bisogno con tè, caffè, succhi di frutta ed altre bevande significa alimentare la nascita di nuovi problemi. Non esistono succhi di frutta confezionati che non utilizzino coloranti o qualche agente conservante. Se sulla confezione trovi scritto "senza conservanti", domandati allora com'é possibile che la data di scadenza possa raggiungere vari mesi o anche diversi anni......

APPROFONDISCI QUI


2-DEPURARE L'ORGANISMO

I parassiti, le tossine e le scorie che si depositano nel nostro organismo sono tutti aspetti di un unico grande problema che però è seriamente sottovalutato. 

Spesso i sintomi delle infezioni parassitarie sono difficili da diagnosticare perché si confondono facilmente con quelli di altre infezioni.

Tuttavia, è importante non sottovalutarli e ricorrere al più presto ad un trattamento opportuno. I trattamenti convenzionali rimangono inefficaci, mentre una CURA ANTIPARASSITARIA NATURALE E SEMPLICE può risolvere i nostri problemi.

I sintomi più frequenti sono.......

CONTINUA A LEGGERE QUI


3-NUTRIRE L'ORGANISMO

Un'alimentazione corretta e di buon livello qualitativo è senza dubbio una condizione imprescindibile per aspirare ad una salute invidiabile. Essa crea le condizioni per uno sviluppo fisico e mentale ottimale, permette all'organismo di avere un alto livello di rendimento e influisce in modo determinante sulla sua capacità di adattamento alle condizioni. Purtroppo però il ritmo a volte vertiginoso della vita moderna, così come anche i grandi passi avanti compiuti dalla tecnologia, hanno cambiato radicalmente sia la qualità della vita che conduciamo che la stessa alimentazione.

Generalmente oggi si mangia molto, credendo, in tal modo, di assicurare alle proprie cellule quanto necessitano. Ma gli scienziati sostengono al contrario che molti prodotti alimentari in commercio contengono per lo più "inutili" calorie.

Lo sapevate? Se da una parte, quindi, vorremmo che il nostro fisico lavorasse al massimo e il più a lungo possibile, dall'altra gli forniamo solo "falso
combustibile".

Il quadro generale offerto dai prodotti alimentari di largo consumo è piuttosto preoccupante.

Troviamo per lo più prodotti ricavati da terreni esauriti che senza il massiccio impiego di fertilizzanti chimici non produrrebbero, e si distinguono per un basso valore nutritivo anche se sviluppano molte calorie. Il contenuto calorico (grassi, sali e carboidrati) in essi è effettivamente alto. L'esempio più semplice è quello di patatine fritte e hamburger, che possono contenere fino a 570 kcal a porzione (30 g di grassi idrogenati); mentre i dolciumi superano a porzione le 150 kcal, e per di più contengono spesso coloranti artificiali.

Il risultato sull'organismo di un cibo del genere, che si potrebbe definire "morto", è purtroppo evidente: obesità, aterosclerosi, malattie cardiache, affanno, minore resistenza alle infezioni, debolezza, mancanza di tono.

Appare allora chiaro per quale ragione stia aumentando sempre di più la richiesta d'integratori alimentari. Gli integratori ci permettono di colmare le carenze dell'alimentazione ed esercitano in tal modo una sostanziale influenza sulla nostra qualità di vita.

4-DIFENDERE L'ORGANISMO

I ritmi di vita che la società attuale impone portano ad avere abitudini sbagliate: manca il tempo per riuscirci a cucinare ogni giorno piatti diversi di alimenti ecologicamente puri, beviamo acqua di scarsa qualità, respiriamo i gas immessi nell'aria dal traffico, facciamo uso di medicine sintetiche e siamo continuamente esposti a campi elettromagnetici; tutto ciò è aggravato da una condizione di costante stress.

Non è da dimenticare inoltre che attraverso il cibo, in forme diverse, arrivano nel nostro organismo antibiotici, ormoni e altre sostanze che sono usate per stimolare la rapida crescita degli animali d'allevamento.

Nell'aria, poi, si possono trovare fino a 40.000 diverse sostanze chimiche. Il cloro contenuto nell'acqua potabile è inoltre una delle sostanze cancerogene più attive, raddoppia il rischio d'insorgenza di aterosclerosi, malattie cardiache ed epatiche, e malattie croniche.

Gli studi effettuati dall'OMS in relazione alle condizioni ambientali hanno condotto ai seguenti risultati:

Più del 65% di tutti i problemi di salute sono legati alle condizioni ambientali.

I fattori ambientali, anche se non influiscono in modo massiccio, possono ugualmente condurre a seri scompensi dello stato di salute, soprattutto in settori della popolazione meno resistenti, quali bambini, anziani, malati cronici e donne in stato di gravidanze.

Fra quelli elencati, la categoria dei bambini è ovviamente quello più a rischio. Si registra un aumento della frequenza con cui i bambini più piccoli si ammalano: ogni bambino si ammala non meno di tre volte nel corso del primo anno di vita. Questo grado d'incidenza cresce fra gli adolescenti a partire dai quattordici anni.

Sempre più spesso i medici osservano nei pazienti più giovani fenomeni come crescita insufficiente, fragilità scheletrica, muscoli sottosviluppati, gracilità, insufficienza ormonale nell'organismo in crescita e sviluppo sessuale ritardato. Una situazione di questo genere è senza dubbio deplorevole: i bambini di oggi saranno gli adulti di domani, dalla cui salute dipenderà quella dei loro figli.

APPROFONDISCI GUARDANDO IL VIDEO