NEOLIFE GOLDEN

"Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo." (Ippocrate di Coo)

Già Ippocrate nel trattato " Antica Medicina" diceva che il cibo che ingeriamo può essere medicina o veleno a seconda di come e quanto mangiamo.
Secondo colui che è oggi considerato come il padre della medicina infatti, «non sarebbe stata scoperta l'arte medica nè sarebbe stata ricercata, se avesse giovato ai pazienti lo stesso regime e l'ingerimento delle stesse sostanze che mangiano e bevono i sani».

Per cui gli uomini, spinti da questa necessità cominciarono ad ingegnarsi per trasformare e produrre cibi, per farne un utilizzo sapiente.

Ritorno al passato

Sebbene queste parole siano state dette 2400 anni fa, in molti hanno dimenticato il beneficio di una dieta sana ed equilibrata e gli effetti benefici che possono avere sui diversi organi.

Proprio per questa motivazione la OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) nel 2003 ha diffuso un documento in cui si afferma: «la nutrizione è un'importante causa determinante di malattie croniche». Il cibo, infatti, in molti casi funziona quasi da farmaco, e può essere efficace, come indicano molti studi, non solo nella prevenzione ma anche nella guarigione.

Il termine "Nutraceutica" nasce dalla fusione dei termini "nutrizione" e "farmaceutica", per indicare la disciplina che indaga tutti i componenti o i principi attivi degli alimenti con effetti positivi per la salute, la prevenzione e il trattamento delle malattie. Invece di mangiare e curarsi, ecco come curarsi mangiando.


La Nutraceutica ha un compito complesso e fondamentale: sgombrare il campo dalle approssimazioni e approcciare l'argomento con la scientificità e il rigore che merita.

Ciò significa raccogliere ed esaminare i test e le indagini sperimentali che vengono condotte in tutto il mondo, individuare quali componenti presenti nei cibi siano responsabili degli effetti benefici eventualmente riscontrati, fornire aggiornamenti costanti sulle più recenti ricerche.

Il ruolo della Nutraceutica diventa quindi decisivo per chi vuole conoscere nel dettaglio cosa succede veramente quando ci alimentiamo, quali principi si attivano e con quali conseguenze reali sulla nostra salute. Nutraceutica significa riconoscere, attraverso una rinnovata relazione tra biologia, chimica e medicina, lo stretto rapporto che esiste tra le nostre abitudini alimentari e la nostra salute.

Cosa sono i nutraceutici?

I Nutraceutici sono alimenti funzionali per la prevenzione e il mantenimento del benessere.

Tutti i prodotti nutraceutici svolgono dei ruoli molto importanti per il nostro organismo, perché agiscono positivamente in maniera naturale, arrivando a dei risultati inaspettati.

La maggior parte di essi ha origine vegetale e si trova nella frutta e nella verdura, come fibre, proteine di soia, fitosteroli e polifenoli. Molti nutraceutici possono anche trovarsi in farmacia come integratori alimentari.

Che effetti hanno? La gamma di possibilità offerta dal consumo di nutraceutici è sterminata: si va dal mantenimento del benessere alla prevenzione delle patologie cardiovascolari e degenerative, possono rafforzare il sistema immunitario e regolare le funzioni intestinali, o essere d'aiuto a fini sportivi e cosmetici.

I nutraceutici sono oggi una realtà medico-scientifica in costante espansione, sia per quanto riguarda il numero e l'accuratezza degli studi scientifici che per la diffusione di prodotti specifici (negli USA fatturano oltre 250 miliardi di dollari).